Consigli per le vacanze 2: Fattoria Lucciano

Consigli per le vacanze 2: Fattoria Lucciano

Con la Fattoria Lucciano abbiamo iniziato a collaborare nel 2010 dopo un lungo corteggiamento. A parlarci dell’azienda di Ovidio Profili era stato proprio Lorenzo Caponetti, per lui Ovidio è un maestro, una guida, un genio. Ovidio è un pioniere del biologico e tra i primi in Italia a sperimentare nuovi canali di vendita per i cibi di alta qualità prodotti dalle piccole e medie aziende biologiche.

>> Qui trovi la scheda aziendale e la storia di come abbiamo iniziato a lavorare insieme.

L’azienda la conoscete bene, siamo andati spesso a visitarla e, chi riceve le Zolle, ha assaggiato il loro yogurt, il casolino, la mozzarella e la scamorza. Oggi vi consigliamo il loro agriturismo (inaugurato a giugno) perchè è un posto bello, arredato con grande gusto e molta cura, perchè Ovidio, Paola, Mario e Daniele vi accoglieranno con il loro garbo e vi faranno sentire a casa.

Se andate, non dimenticate di raccontarci come vi siete trovati e dite a Ovidio che siete Zollisti!

Fattoria Lucciano perchè…

C’è il parco del Sarapollo, parte ingrante della fattoria Lucciano, con le mucche libere al pascolo, i fiori e le piante selvatiche e le pietre secolari della Rocca di San Leonardo. C’è la vigna e la cantina, in cui riposa il vino buono. Ci sono i boschetti di noccioli per ripararsi dal sole, per passeggiare e per schiacciare pisolini. E gli ulivi, perfetti se cerchi un posto per sederti all’ombra a leggere un libro. E se invece, l’ombra non la vuoi, puoi sdraiarti sugli ampi prati pieni di fiori.


C’è il caseificio dal quale escono le mozzarelle, le scamorze e il  “Casolino”: se lo hai assaggiato non te lo dimentichi più.
C’è Ovidio e tutta la famiglia Profili, il sorriso gentile di Paola, quello di Mario e di Daniele che sono lì proprio per farti star bene. Eppoi, c’è l’agriturismo: c’è voluto tempo e pazienza per realizzarlo, ma alla fine, il lavoro fatto si vede!

I soffitti, le travi e il parquet sono di legno dei castagni dei monti Cimini; i mattoni sono in cotto, fatti a mano a Vetriolo, nei pressi di Bagnoregio; i lampadari e le abat-jour di ottone sono fatti a mano dagli artigiani di Bolsena e per i bagni è stato usato il travertino di Civita Castellana.

C’è il ristorante, si mangiano solo cose buone: fatte in azienda o delle aziende vicine, tutto biologico, tutto preparato con cura.

Per prenotare un soggiorno Puoi chiamare al numero: 0761.540464, oppure chiamare Mario: 333.500184, oppure scrivere a: info@fattorialucciano.com

Fattoria Lucciano: www.fattorialucciano.com

Borghetto di Civita Castellana – Viterbo