fbpx

Pietra di Scarto

Pietra di Scarto

“Si fa lo sforzo e la fatica immane di liberarsi del pregiudizio, si ribalta la logica sociale secondo la quale chi sbaglia una volta sbaglia per sempre e si cercano nuove prospettive, nuovi punti di vista dai quali affacciarsi. Dal 1996, anno di nascita della cooperativa, ad oggi tante storie sghembe hanno ritrovato un senso, molte persone in difficoltà hanno trovato, attraverso il lavoro, un’ occasione di riscatto”.

La cooperativa agricola sociale Pietra di Scarto, nata nel 1996 a Cerignola (Foggia), “sogna gli altri come ancora non sono” costruendo opportunità di lavoro e formazione per chi esce dal carcere, dalla dipendenza o per chi si trova in una condizione di svantaggio e di fragilità. Sognare gli altri come ancora non sono è un atto potentissimo e difficile: bisogna liberarsi del pregiudizio ed anche del giudizio, bisogna aver fiducia nell’altro, bisogna convincersi che chi sbaglia una volta non sbaglia per sempre.

La cooperativa gestisce tre ettari di terreni confiscati alla mafia, sui quali coltiva, con il metodo biologico, olive, uva e pomodori ed un laboratorio di trasformazione che ambisce a diventare il punto di riferimento delle tante attività agricole virtuose del territorio. Contemporaneamente Pietra di Scarto organizza, inoltre, percorsi di formazione professionale in modo da dotarsi di squadre di lavoro competenti e giustamente retribuite che possano, anche, fornire servizi ad altre aziende agricole.  Il laboratorio e i percorsi formativi sono fondamentali per la valorizzazione dei prodotti del territorio. Sovente, infatti, la mancanza di formazione e l’assenza di strutture fa sì che la produzione locale venga venduta a prezzi stracciati, trasformata in altre regioni e venduta alla grande distribuzione.

Pietra di Scarto è un esempio di impegno e coraggio, un esperimento di agricoltura etica che fa crescere opportunità e futuro e restituisce identità e dignità al territorio, ai suoi frutti e alle persone che lo abitano



Struttura Produttiva:

La cooperativa gestisce tre ettari di terreni confiscati alla mafia, sui quali coltiva, con il metodo biologico, olive, uva e pomodori.

Filiera Produttiva:

L’azienda dispone di un laboratorio per la trasformazione dei prodotti che coltiva.

Certificazioni:

Certificazioni biologica

Prodotti principali:

Pomodori, uva, olive

Indirizzo:

Contrada Toro, uscita SS 16 bis Km 707.00, 71042 Cerignola FG

Sito web:

https://www.pietradiscarto.it/