Bollettino contadino (prima puntata)

Bollettino contadino (prima puntata)

Siamo a marzo, la primavera bussa, ma “ufficialmente” le si apre il 21!
Tutto rinasce, orto compreso. Ma perché la rinascita ci sia davvero bisogna, arare, seminare, trapiantare e…aspettare.
E noi si aspetta, sperando che Marzo il pazzerello sia pazzo, sì, ma non troppo.

pomodoro

E menzucchinepeperonitre aspettiamo ci teniamo informati.

Abbiamo chiesto a Daniele Caramadre un aggiornamento dal campo, in diretta (o quasi), verdura per verdura, frutto per frutto.

Tutto quello che segue è vero a patto che: non piova troppo o troppo poco, non grandini, non geli, non ci siano tempeste, non faccia troppo caldo o troppo freddo..

Carciofi: se il tempo tiene tra una decina di giorni li abbiamo!
Zucchine: sono state trapiantate in campo a fine gennaio. Le piantine sono piccole, stanno facendo i fiori, tra fine marzo e i primi di aprile le possiamo mangiar grigliate!

Fragole: al limone o con la panna? Si decide a fine aprile!

Patate: trapiantate a gennaio, le mettiamo in forno a maggio.
Melanzane: la parmigiana si fa a metà/fine maggio.
Peperoni verdi: bisogna togliere le erbacce e pulire le piantine. Saranno pronti a metà/fine maggio.
Pomodori: stanno formando ora il primo palco di fiori. I primi frutti, della prima corona di fiori, matureranno quando la pianta fa il quinto palco di fiori.

Meloni: sono stati trapiantati una ventina di giorni fa. Per raccoglierli dobbiamo aspettare giugno.