CAVOLFIORE GRATINATO

CAVOLFIORE GRATINATO

Lava il cavolfiore giallo, togli il torsolo, incidi a croce la base e lessalo in acqua calda salata. Per evitare lo sgradevole odore durante la cottura metti nell’acqua del succo di limone o dell’aceto. Se metti il coperchio sulla pentola versaci ancora un poco di aceto. Quando il cavolfiore è tenero, scolalo, lascialo sgocciolare, dividilo in ciuffi e disponili in una pirofila unta o imburrata, cosparsa di pane grattugiato. Stempera in una ciotola con un bicchiere di latte, un cucchiaio di farina, sale, pepe ed un cucchiaino di curcuma (per evitare grumi aiutati con il frullatore ad immersione). Versa il tutto sulla verdura, cospargi di parmigiano e pane grattato e cuoci in forno caldo a 180/190′ per almeno 30′.
Dopo aver cotto il cavolfiore, se non lo cucini gratinato, preparalo in insalata diviso in ciuffi e condito con: olive snocciolate, filetti di acciughe, verdure sotto aceto tritate grossolanamente, olio, sale e pepe. Cospargi di prezzemolo tritato.