SALSA DI POMODORO

SALSA DI POMODORO

Lava i pomodori, scottaliin acqua bollente, raffreddali sotto l’acqua corrente, sbucciali e mettili in una casseruola dove avrai fatto rosolare: aglio, fettine di cipolla e un pezzetto di peperoncino. Cuoci i pomodori coperti e a fiamma bassa.
Dopo un’ora controlla la quantità del liquido, aggiungi un pizzico abbondante di zucchero, sale quanto basta, alcune foglie di basilico spezzettate e fai restringere a piacere. Quando la salsa è tiepida per conservarla mettila in un barattolo di vetro ben chiuso. Se vuoi preparare in modo più sbrigativo i pomodori è sufficiente sbucciarli grossolanamente e procedere come sopra. Per rendere la salsa più profumata aggiungi anche pezzetti di peperone.



SALSA DI POMODORO

SALSA DI POMODORO

Metti dei pomodori (preferibilmente San Marzano) in acqua quasi bollente per una decina di minuti, poi scolali con l’aiuto di una schiumarola, falli raffreddare in acqua fredda e sbucciali.
In un pentolino fai rosolare con dell’olio, uno spicchio di aglio e alcuni semi di peperoncino, quindi aggiungi i pomodori sbucciati. Schiacciali con un cucchiaio di legno, metti il coperchio e fai cuocere lentamente. Quando il liquido sarà consumato e la salsa avrà raggiunto una discreta consistenza, sala e, a piacere, aggiungi un pizzico di zucchero o alcuni cucchiai di latte.
Conserva in frigo coperta di olio.



SALSA DI POMODORO

SALSA DI POMODORO

Lava alcuni pomodori, sbucciali, spremili delicatamente per togliere un po’ di acqua di vegetazione e frullali con il mixer aggiungendo alcune foglie di basilico, sale, pepe, poco aglio ed olio. Questa salsa può accompagnare il budino di zucchine.



SALSA DI POMODORO

SALSA DI POMODORO

Tutte le varietà di pomodori vanno bene e possono essere mischiate, basta che siano ben maturi! Lavali, spaccali, mettili in una casseruola con una carota, una cipolla, una canna di sedano, un pezzo di peperone, basilico, prezzemolo, uno spicchio di aglio e peperoncino a piacere. Fai cuocere con il coperchio, prima a fuoco vivo, poi medio. Ogni tanto mescola con un cucchiaio di legno e quando l’acqua di vegetazione si sarà ridotta, metti i pomodori nel passaverdura che avrai appoggiato su una ciotola, passali e la salsa ottenuta rimettila nella casseruola. Aggiungi un cucchiaino di zucchero e uno di sale, fai restringere mescolando ogni tanto, e dopo un’oretta, metti la salsa, ben calda, nei barattoli, chiudili ermeticamente e disponili nella pentola. Non dimenticarti di coprirli di acqua tiepida per evitare la rottura del vetro.
La salsa, così concentrata, è già pronta per condire la pasta o per accompagnare la carne, magari aggiungendo ancora un po’ di zucchero, un cucchiaio di aceto e spezie a piacere.



SALSA DI POMODORO

SALSA DI POMODORO

Lascia in acqua bollente, per alcuni minuti, dei pomodori, sbucciali, falli a pezzetti e mettili in un tegame con: olio, uno spicchio di aglio, poca cipolla tritata, basilico, prezzemolo o altre erbe profumate. Fai cuocere per una ventina di minuti, poi frulla con il frullatore ad immersione.
Pulisci e taglia a fette alcuni finocchi, sbollentali per una decina di minuti, scolali, uniscili al pomodoro e termina la cottura. Servi con riso pilaf.
Nella salsa, invece dei finocchi puoi ripassare: zucchine a pezzetti, oppure melanzane o peperoni; l’importante e far ben restringere il sugo.