Una visita speciale

Una visita speciale

Qualche giorno fa è venuta a trovarci Milena, una giovane donna ungherese con un’idea: aprire un sistema di spesa a domicilio come quello di Zolle.

Milena, accompagnata da Roland Ruff, l’imprenditore ungherese che ha dato vita a Roma a Eadessopedala, ha visitato il nostro magazzino, scattato foto, chiacchierato con noi.
A Budapest gestisco una frutteria” ci racconta “ho i miei clienti fissi, affezionati che vengono a fare la spesa da me perché cercano cibi biologici: frutta e verdura fatta crescere senza l’uso di pesticidi o di sostanze chimiche. A Budapest non c’è ancora una vera e propria coscienza alimentare, si tratta di un piccolo numero di persone che cominciano a chiedere cibo diverso da quello offerto dalla grande distribuzione. Tra i miei clienti ci sono anche i corrieri in bicicletta di “Hajtas Pajtas” (il gemello ungherese di Eadessopedala), è da loro che è partito tutto”.


L’anno scorso, infatti, i  corrieri ungheresi sono venuti a trovarci a Zolle per studiare il nostro sistema di consegna e, in quella occasione, ci hanno detto che il nostro è il più grande e strutturato sistema di consegna integrato d’Europa, con grande soddisfazione nostra e di Eadessopedala!
I ragazzi di Hajtas Pajtas mi hanno fatto vedere le foto scattate durante la loro visita da Zolle e mi hanno raccontato come funziona, è così che mi è venuta l’idea.” Ci confessa Milena.

Speriamo che questa visita sia un ulteriore stimolo a realizzare il suo progetto, speriamo di darvi presto la notizia della nascita in Ungheria di un gemello di Zolle.