PULIRE I CARCIOFI

PULIRE I CARCIOFI

Prepara una ciotola di acqua fredda acidulata con il limone. Munisciti di un coltellino affilato possibilmente ricurvo. Lascia un pezzetto di gambo attaccato al carciofo, spelalo, stacca le foglie esterne più dure, e poi, con il coltellino passa tra le foglie, tagliando sopra la parte tenera e chiara e girandolo tra le mani, otterrai una rosa. Con la punta del coltello togli il fieno che sta all’interno, a questo punto puoi cucinarlo in tegame, ben coperto, con: aglio, olio e poca acqua, oppure dividerlo a spicchi e rosolarlo.



PULIRE I CARCIOFI

PULIRE I CARCIOFI

Prepara una bacinella con acqua acidulata, limone, un coltellino ricurvo e ben affilato, guanti. Taglia la parte meno tenera del gambo, strappa, aiutandoti con le mani, le foglie esterne più dure, quindi inserisci tra una foglia e l’altra la punta del coltellino, ruota lentamente il carciofo recidendo le foglie nel punto dove cominciano a fare resistenza perché meno tenere, otterrai una rosa. Inserisci la punta del coltellino all’interno del fiore per togliere l’eventuale fieno. Spela il gambo, puoi staccarlo completamente per utilizzarlo in qualche modo o lascialo attaccato al fiore.